Scuola internazionale delle Arti e della Cultura italiana

Che cosa occorre per diventare coreografi? Come si impara a dare forma alle idee attraverso il movimento e la musica? Il nostro laboratorio si articola in tre parti: danza, progetto coreografico e spettacolo finale. Attraverso questo percorso, gli studenti avranno un’esperienza completa di coreografia guidati da un docente esperto e noto a livello internazionale.

Il coreografo ha il potere e la libertà di rappresentare, attraverso il movimento, la forma e la musica, idee che possono divenire così opere d’arte.

Ma cosa ci vuole per diventare coreografi? Prima di tutto, lo studente che desideri intraprendere questo percorso deve sviluppare una solida base tecnica ed ampliare la sua conoscenza dei diversi stili di danza. Poi, deve acquisire e perfezionare le proprie abilità di base in molteplici ambiti creativi. Applicato alla danza, questo processo include l’analisi del gesto, la valutazione emozionale dello stato d’animo, lo sviluppo della facoltà di astrazione, e la ricerca della bellezza nelle sue forme più sottili. Contemporaneamente, il coreografo deve imparare a conoscere i principi dinamici dello spazio, del tempo e dell’energia, e il modo in cui il corpo si mette in relazione con questi concetti.

Il corso si articola in tre parti:

  1. Dance Studies
  2. Choreography Projects: Music Impulse! (Breve coreografia ispirata ad un brano musicale); Made in Florence! (coreografia più elaborata, ispirata ad un luogo o ad un monumento di Firenze)
  3. The Ballet Project! (Il risultato finale del laboratorio, frutto degli studi sul movimento, dl lavoro in classe, del lavoro individuale e della capacità di improvvisazione).

Libri di testo: The Art of Making Dances, Doris Humphrey - A Primer for Choreographers, Lois Elfeldt

Docente: Brunella Baldi

Per ulteriori informazioni scriveteci a infodanza@aefirenze.it