Scuola internazionale delle Arti e della Cultura italiana

spiaggettaFirenze è una città di abbagliante bellezza, ma con l'estate diventa decisamente incandescente! Per combattere l'afa agostana, il fiorentino doc è sempre equipaggiato con i suoi modi di dire scanzonati e ironici! Vi sveliamo un piccolo manuale di sopravvivenza a prova di solleone, per godervi al massimo l'estate in città o, perché no, per fare una puntatina al mare!

Per frescheggiare in riva al fiume a Firenze si va “alle spiaggine”, vere spiagge urbane in piazza Poggi con tanto di ombrelloni e sdraio sull'Arno. Tra una bevuta ghiacciata e un aperitivo in terrazza, si passano serate magnifiche. A patto di non dimenticare l'antizanzare!

Quando le temperature si fanno decisamente intollerabili, invece, il fiorentino vi dirà che è “abbollore”, cioè che ha talmente caldo da sentirsi bollire! I rimedi più immediati, e golosi, alla calura estiva sono il “ghiacciolino” oppure il gelato. Per il fiorentino doc il gelato per antonomasia è il “Buontalenti”, la celeberrima crema fiorentina di cui vi abbiamo raccontato la storia, ribattezzata col nome del suo brillante ideatore. Firenze, inoltre, è una vera capitale del gelato: a metà settembre, infatti, si terrà l'edizione All Star del Gelato Festival che, dopo il tour europeo, incoronerà il campione del gelato, prima di sorvolare l'Atlantico per l'edizione americana.

Se proprio non resistete in città, potete fuggire “a'immare” per un tuffo rinfrescante. Non dimenticate di portare con voi il telo, la crema protettiva e uno snack dissetante: il fiorentino sotto l'ombrellone fa scorpacciate di “cocomero”, cioè di anguria, e di “popone”, il melone, quest'ultimo accompagnato con un bel tagliere di salumi toscani per una cena leggera e saporita.

Allora, siete pronti per un'estate da fiorentino doc?!