Scuola internazionale delle Arti e della Cultura italiana

le vie di firenze curiosità via calzaiuoliPasseggiare per Firenze significa innamorarsi delle sue viuzze, dei suoi quartieri pittoreschi e ricchi di storia, delle stradine del centro immerse tra capolavori senza tempo. Vi abbiamo già raccontato quanto sia semplice spostarsi a piedi in città, ma avete mai fatto caso ai nomi bizzarri di alcune vie o di alcune piazze? Ebbene, molti tra questi custodiscono delle autentiche curiosità o delle storie incredibili!

Dai riferimenti alla grande tradizione letteraria italiana, come ad esempio le strade dedicate alla grande opera dantesca via del Limbo, via dell’Inferno e via del Purgatorio; oppure con veri e propri cenni storici come via del Traditore, in memoria dell’uccisione del duca Alessandro de’ Medici per mano di Lorenzino de’ Medici avvenuta nel 1537 proprio in una delle case sulla strada. O ancora, con nomi legati alle attività che qui venivano svolte, come ad esempio via dei Calzaiuoli, un tempo popolata da botteghe di abbigliamento e calzature e oggi dedicata alle boutique di moda.

Gli aneddoti legati alla toponomastica fiorentina sono innumerevoli: ad esempio vicolo dello Scandalo, che la magistratura fiorentina costruì tra via del Corso e via degli Alighieri per separare le famiglie rivali Cerchi e Donati; oppure via dei Malcontenti, il cui nome deriva dai condannati a morte che dal Bargello venivano condotti all’esecuzione.

Decisamente più esilarante canto de’ Bischeri, tra Piazza del Duomo e Via dell'Oriuolo: “bischero” in fiorentino significa sciocco, stupido. E nonostante l’etimologia incerta, questo termine sembrerebbe derivare dal nome di un’antica famiglia che risiedeva proprio in questa zona.

Un altro angolo che fa sorridere è quello all’incrocio fra via Calimala e via Porta Rossa dove sorge l’acculata, una pietra incastonata nel centro della Loggia del Porcellino in ricordo della punizione inflitta ai debitori insolventi, costretti di fronte all’intera piazza a battere il fondoschiena sul pavimento, proprio nel punto segnalato dal marmo.

Queste sono solo alcune tra le migliaia di storie legate alle strade della nostra città. Ve ne racconteremo tante altre con l’hashtag #stradediFirenze! Seguiteci!

0
0
0
s2smodern
L’Accademia Europea di Firenze è una Scuola Internazionale delle Arti e della Cultura italiana. Fondata nel 2005 come Scuola di italiano per stranieri, ha nel tempo ampliato la sua offerta all'arte e alla cultura italiana, alla musica e alla danza.
L’AEF offre anche Certificate Programs triennali in Voice & Opera, Drawing & Painting e Dance, un Certificate Program semestrale di Lingua italiana per la Certificazione CILS, Study Abroad Programs in collaborazione con prestigiose Università americane, Summer e Winter Programs e Joint Academic Programs realizzati con istituzioni universitarie di tutto il mondo.
L’approccio esperienziale e la qualità dei docenti fanno di questa scuola, fortemente radicata nella storia e nella cultura italiana ma dotata di standard accademici europei, un ambiente internazionale nella città del Rinascimento e della bellezza diffusa.

   Cookie policy    Privacy policy