Scuola Internazionale delle Arti, della Lingua e della Cultura Italiana

facebook twitter instagram 

Accademia Europea di Firenze

Il luogo migliore per studiare la lingua, la cultura e l'arte italiana a Firenze

L’Accademia Europea di Firenze è una Scuola Internazionale delle Arti, della Lingua e della Cultura italiana. Fondata nel 2005 come Scuola di italiano per stranieri, ha nel tempo ampliato la sua offerta all'arte e alla cultura italiana, alla musica e alla danza. L’AEF offre anche Certificate Programs in Voice & Opera, Drawing & Painting e Dance, e un Certificate Program di Lingua e cultura italiana, Study Abroad Programs in collaborazione con prestigiose Università americane, Summer e Winter Programs e Joint Academic Programs realizzati con istituzioni universitarie di tutto il mondo. L’approccio esperienziale e la qualità dei docenti fanno di questa scuola, fortemente radicata nella storia e nella cultura italiana ma dotata di standard accademici europei, un ambiente internazionale nella città del Rinascimento e della bellezza diffusa.
massimo de matteis

Massimo De Matteis

Dopo una lunga permanenza in Brasile, dove ricopre prestigiosi incarichi nell’ambito delle relazioni con enti pubblici e privati, italiani ed esteri, nel 2002 Massimo rientra in Italia per partecipare al progetto di fondazione dell'Accademia Europea di Firenze. Il suo impegno nella diffusione della cultura italiana all’estero è sempre stato intenso: nel 1999 ha partecipato a Rio de Janeiro alla riunione continentale del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), in qualità di esperto per le aree Giovani, Informazione e Lingua Italiana. Nel 2000 ha preso parte alla Pre-Conferenza degli Italiani nel Mondo, svoltasi a Montevideo, e alla seguente Conferenza tenutasi a Roma. Ha inoltre contribuito alla nascita dell’Istituto di Cultura Italiana di Fortaleza (Brasile) ed alla realizzazione di pubblicazioni e mostre in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri italiano. Attualmente ricopre il ruolo di Direttore Generale dell'AEF.